Come risolvere OneTab che non funziona in Firefox

Come risolvere OneTab che non funziona in Firefox

La popolare estensione OneTab per il salvataggio delle schede è stata aggiornata alla 1.45 di recente. Sfortunatamente l’ultima versione del plugin sembra essere difettosa.

onetab non funziona in Firefox

Diversi utenti di Firefox hanno segnalato che l’aggiornamento ha cancellato la cronologia delle schede. Sfortunatamente, ero uno degli utenti che hanno affrontato il problema.

In effetti, stavo affrontando un altro problema con OneTab. Vedi quello spazio vuoto tra i pulsanti NanoDefender e Firefox Containers sulla barra degli strumenti? Ecco dove si trovava il pulsante OneTab.

icona onetab mancante in firefox

Passare il mouse sull’icona mancante mostra un suggerimento che dice “OneTab”, ma fare clic su di esso non fa assolutamente nulla. Anche l’URL locale utilizzato dal componente aggiuntivo non è stato caricato.

Descrizione comando icona OneTab

Alcune recensioni degli utenti sull’AMO di Firefox hanno suggerito che la disabilitazione del componente aggiuntivo e la riattivazione risolve il problema. Quindi, l’ho provato e ho fatto funzionare il pulsante. C’erano i miei elenchi di schede. Ma al successivo riavvio del browser, il problema ha iniziato a ripetersi.

Poiché non è stata fornita alcuna parola dallo sviluppatore dell’estensione in merito a una correzione, era rimasta letteralmente solo un’opzione. Disinstallare il componente aggiuntivo e reinstallarlo. Ma questo probabilmente provocherebbe la perdita di dati. C’è un modo per evitarlo? Questo mi ha portato a un’idea. Ecco cosa ho provato.

Come risolvere OneTab che non funziona in Firefox

FARE QUESTO PRIMO: Prima di provare la seguente correzione, ti consiglio di disabilitare OneTab e riabilitarlo dalla pagina about: addons, per accedere e recuperare le tue schede.

1. Fare clic sul menu Firefox> Guida> Informazioni sulla risoluzione dei problemi.

correggere onetab in Firefox

2. Si aprirà una nuova scheda, individuare l’opzione “Cartella profilo” nella barra laterale e fare clic sul pulsante “Apri cartella” accanto ad essa. Questo apre la directory del profilo di Firefox in Windows Explorer.

3. Chiudi Firefox.

4. Passare alla finestra di Esplora risorse e accedere alla cartella denominata “Estensioni”.

Come risolvere OneTab che non funziona in Firefox dopo un recente aggiornamento

5. L’estensione OneTab è denominata “[email protetto]”

6. Rinominalo in un formato di file diverso, ad esempio “[email protetto]Puoi anche provare a copiare il componente aggiuntivo in una cartella diversa come backup, ma non dimenticare di rinominarlo nella cartella dell’estensione.

7. Avvia Firefox.

8. Vai al Pagina aggiuntiva di OneTab sull’AMO.

9. Fare clic sul pulsante “Aggiungi a Firefox”.

10. L’icona OneTab dovrebbe essere tornata, fare clic su di essa e l’estensione dovrebbe funzionare normalmente. Anche le tue schede saranno lì.

Ecco il ragionamento alla base dei passaggi. Pensavo di poter tornare all’XPI di backup in caso di problemi con quello nuovo, ma Firefox ha cancellato il file che avevo rinominato. Tecnicamente, il processo di ridenominazione rimuove l’estensione senza eliminarne i dati. Ma reinstallare il componente aggiuntivo ha risolto il problema.

Per gli utenti di Chrome

La correzione di cui sopra non si applica agli utenti di Chrome. Dalla mia comprensione, il formato di estensione CRX di Chrome è un tipo di archivio. Il browser decomprime l’estensione e la memorizza nella propria cartella. Puoi provare a eseguire il backup della cartella per vedere se conserva la cronologia delle schede. L’unica altra opzione è provare a disabilitare e riabilitare OneTab, per ottenere l’accesso temporaneo al backup. Successivamente, disinstalla il componente aggiuntivo e reinstallalo.

Cartella delle estensioni in Chrome C: \ Users \ USERNAME \ AppData \ Local \ Google \ Chrome \ User Data \ Default \ Extensions

Cartella delle estensioni in Edge Chromium: C: \ Users \ USERNAME \ AppData \ Local \ Microsoft \ Edge \ User Data \ Default \ Extensions

Sono trascorse più di 12 ore da quando ho provato la mia “correzione accidentale” in Firefox e il componente aggiuntivo funziona ancora bene anche dopo aver riavviato il computer. Si spera che questa dovrebbe rivelarsi una soluzione permanente fino a quando gli sviluppatori non risolveranno il problema.