Dropbox richiederà presto l’accesso al kernel

Dropbox richiederà presto l’accesso al kernel

Dropbox ha rivelato Project Infinite, un nuovo modo di gestire i file sui sistemi desktop quando si utilizza il client Dropbox, circa una settimana fa.

La caratteristica principale che Project Infinite porta con sé è una meccanica segnaposto che visualizza tutti i file sul computer desktop anche se non sono sincronizzati. Questo ti dà una panoramica di tutti i file archiviati su Dropbox e ne migliora la gestibilità.

Questo è simile a cosa Microsoft SkyDrive Una guida offerto per un po ‘di tempo prima che la funzionalità fosse ritirata dalla società (troppo confuso per gli utenti era il motivo che penso che Microsoft abbia dato indietro allora).

Dropbox non ha rivelato tutte le informazioni richieste su Project Infinite la scorsa settimana e ha appena pubblicato un altro post sul blog che rivela informazioni tecniche su come l’azienda intende rendere disponibile la funzionalità.

kernel dropboxdi Dropbox

L’azienda ha investito “la parte migliore di due anni” per creare la soluzione. Il succo dell’articolo è che Dropbox richiederà l’accesso al kernel per la nuova funzionalità.

Tradizionalmente, Dropbox operava interamente nello spazio utente come un programma proprio come qualsiasi altro sulla tua macchina. Con Dropbox Infinite, stiamo andando più in profondità: nel kernel, il cuore del sistema operativo.

Con Project Infinite, Dropbox si sta evolvendo da un processo che osserva passivamente ciò che accade sul tuo disco locale a uno che svolge attivamente un ruolo nel tuo filesystem.

Le versioni attuali di Dropbox funzionano solo nello spazio utente e, sebbene ciò limiti in qualche modo ciò che Dropbox può fare con il programma, è più sicuro per una serie di motivi.

Un client Dropbox con accesso al kernel può teoricamente vedere e accedere a tutto sul sistema. Anche se questo potrebbe non essere un problema da solo, ti fidi abbastanza di Dropbox da archiviare alcuni dei tuoi file sui loro server, dopotutto può avere gravi implicazioni sulla sicurezza o sulle prestazioni.

Un codice errato potrebbe causare arresti anomali o problemi di prestazioni e le vulnerabilità di sicurezza potrebbero causare danni al sistema grazie all’accesso al kernel.

Dropbox non è l’unico programma a richiedere l’accesso al kernel, ma l’accesso per la maggior parte è limitato alle soluzioni di sicurezza e ai driver di sistema.

Non sappiamo ancora se ci sarà un interruttore nel client Dropbox per attivare o disattivare l’accesso al kernel. Se dovessi indovinare, direi che verrà implementato senza un tale interruttore, il che significa che Dropbox richiederà l’accesso al kernel in futuro.

Se ti senti a disagio nel conferire al programma questi diritti di accesso, potresti prendere in considerazione una delle seguenti opzioni:

  1. Usa Dropbox esclusivamente sul sito web. Questo non è molto pratico in quanto elimina la comoda sincronizzazione e messa a disposizione dei file, ma è più sicuro dal punto di vista della sicurezza.
  2. Utilizza un client di sincronizzazione di terze parti come Multi Cloud invece che ti dà accesso ai tuoi file Dropbox sul desktop senza utilizzare il client Dropbox.
  3. Rilascia Dropbox e passa a un altro servizio di sincronizzazione cloud.

Ora tu: Ti dispiace concedere l’accesso al kernel di Dropbox?