Fix Namespace è già definito errori

Fix Namespace è già definito errori

Il messaggio di errore Spazio dei nomi già definito potrebbe essere visualizzato quando apri l’editor dei criteri di gruppo su Windows 10 o provi a modificare un criterio interessato.

Ad esempio, il seguente messaggio di errore è stato visualizzato due volte quando ho aperto l’Editor criteri di gruppo su un computer Windows 10:

Lo spazio dei nomi “Microsoft.Policies.Sensors.WindowsLocationProvider” è già definito come spazio dei nomi di destinazione per un altro file nell’archivio.

File C: \ WINDOWS \ PolicyDefinitions \ Microsoft-Windows-Geolocation-WLPAdm.admx, riga 5, colonna 110

Il problema è causato da una modifica del nome di un criterio in Windows 10 Build 1511. Il nome originale del criterio era Microsoft-Windows-Geolocation-WLPAdm.admx in Windows 10 RTM, ma è stato rinominato LocationProviderADM.admx in Windows 10 Build 1511.

L’editor Criteri di gruppo rileva il conflitto dello spazio dei nomi e lo informa con un messaggio di errore.

Lo spazio dei nomi è già definito

lo spazio dei nomi è già definito errore

Lo spazio dei nomi è già definito. È possibile che venga generato un errore sui sistemi di computer di casa che sono stati aggiornati da Windows 10 RTM a una versione più recente come Windows 10 versione 1511.

Potrebbe anche essere un problema sui sistemi aziendali o aziendali se viene utilizzato un archivio centrale per i file dei modelli amministrativi di Criteri di gruppo se il criterio in conflitto è stato copiato nell’archivio.

Risolvere il problema

Il messaggio di errore è informativo, il che significa che può essere ignorato senza effetti negativi. La rimozione dipende dall’utilizzo o meno di un archivio centrale.

Sistema locale, nessun archivio centrale

errore dello spazio dei nomi

La soluzione in questo caso è eliminare il vecchio file del modello di criteri sul computer. Il messaggio di errore evidenzia il percorso in cui è memorizzato: C: \ Windows \ PolicyDefinitions \

Sebbene tu possa accedere alla cartella senza riscontrare problemi, noterai che non puoi rimuovere i file in essa contenuti.

I file ADMX e ADML sono protetti dal sistema, il che significa che non è possibile rinominarli, spostarli o eliminarli per impostazione predefinita.

È necessario aggiungere le autorizzazioni NTFS ai file e questo viene fatto dalla riga di comando.

Passaggio 1: apri un prompt dei comandi con privilegi elevati

cmd elevato

Tocca il tasto Windows, digita cmd.exe, tieni premuti Maiusc e CTRL sulla tastiera e premi invio. In alternativa, fai clic con il pulsante destro del mouse sul risultato del prompt dei comandi e seleziona “Esegui come amministratore” dal menu contestuale.

Questo apre un prompt dei comandi con privilegi elevati che è necessario per eseguire i comandi.

Passaggio 2: eseguire i comandi per aggiungere le autorizzazioni richieste

comandi takeown

I due comandi che devi eseguire sono:

takeown / F “C: \ Windows \ PolicyDefinitions \ Microsoft-Windows-Geolocation-WLPAdm.admx” / A

takeown / F “C: \ Windows \ PolicyDefinitions \ en-US \ Microsoft-Windows-Geolocation-WLPAdm.adml” / A

Nota: potrebbe essere necessario sostituire la parte \ en-US \ del secondo comando con un’altra locale. Controlla la cartella C: \ Windows \ PolicyDefinitions e lì la sottocartella delle impostazioni locali per scoprire se è così.

Windows visualizza un messaggio di successo dopo ogni comando che indica che il file è ora “di proprietà del gruppo di amministratori.

Passaggio 3: concedi agli amministratori l’accesso completo

pieno controllo

Gli amministratori necessitano dell’accesso completo ai file e questo viene gestito in questo passaggio.

  1. Apri la cartella C: \ Windows \ PolicyDefinitions in Esplora file e fai clic con il pulsante destro del mouse su Microsoft-Windows-Geolocation-WLPAdm.admx.
  2. Seleziona le proprietà dal menu contestuale.
  3. Passa alla scheda Sicurezza.
  4. Seleziona il pulsante Modifica quando si apre la pagina.
  5. Seleziona il gruppo Administrators in “gruppo o nomi utente”.
  6. Seleziona la casella “controllo completo” sotto consenti.
  7. Accetta il messaggio di protezione di Windows visualizzato.
  8. Fare clic su OK.

Ripeti i passaggi per C: \ Windows \ PolicyDefinitions \ en-US \ Microsoft-Windows-Geolocation-WLPAdm.adml. Anche in questo caso, modificare la locale en-US con quella utilizzata sul dispositivo, se necessario.

Passaggio 4: rinomina o elimina il file file

errore dello spazio dei nomi

Utilizzare Esplora file per aprire C: \ Windows \ PolicyDefinitions e individuare il file Microsoft-Windows-Geolocation-WLPAdm.admx nell’elenco.

Si consiglia di rinominare il modello di criteri per la custodia. Questo viene fatto facendo clic con il pulsante destro del mouse su di esso e selezionando Rinomina dal menu di scelta rapida.

Sostituisci l’estensione del file da .admx a .old, in modo che il nuovo nome del file sia Microsoft-Windows-Geolocation-WLPAdm.old.

Windows potrebbe visualizzare un messaggio durante l’esecuzione che avverte che il file potrebbe diventare inutilizzabile se si modifica la sua estensione.

rinominare

Seleziona sì poiché è intenzionale. Windows visualizza un secondo prompt dopo che indica che sono necessarie autorizzazioni amministrative per rinominare il file.

accesso al file negato

Selezionare continua per fornire le autorizzazioni amministrative per la modifica del file e ripetere l’operazione per il secondo file.

In alternativa, elimina completamente i file invece di rinominarli.

Soluzione Central Store

Effettuare le seguenti operazioni per risolvere il problema se si utilizza l’archivio centrale.

  1. Eliminare i file LocationProviderADM.admx e LocationProviderADM.adml dall’archivio centrale.
  2. Rinomina Microsoft-Windows-Geolocation-WLPAdm.admx come LocationProviderADM.admx.
  3. Rinomina Microsoft-Windows-Geolocation-WLPAdm.adml come LocationProviderADM.adml.

Parole di chiusura

I Criteri di gruppo dovrebbero aprirsi senza errori dopo aver apportato le modifiche. Tieni presente che il metodo dovrebbe funzionare anche per altri conflitti di spazio dei nomi. Se Microsoft decide di modificare i nomi senza rimuovere i criteri, ad esempio, risolverà anche questi problemi.