I creatori di TunnelBear lanciano il gestore di password RememBear

I creatori di TunnelBear lanciano il gestore di password RememBear

I creatori della popolare soluzione VPN TunnelBear, disponibile come versione gratuita ea pagamento, hanno rilasciato una versione beta dell’imminente azienda RememBear servizio di gestione delle password.

I gestori di password ei servizi sono una dozzina al giorno d’oggi. Gli utenti di computer possono scegliere tra soluzioni browser native, estensioni del browser, applicazioni desktop, servizi online e se desiderano la sincronizzazione, funzionalità aggiuntive e pagare per il gestore delle password.

Mentre uso KeePass, un gestore di password desktop, altri potrebbero preferire una soluzione che fornisce loro l’accesso online alle loro password, si integra meglio nei browser per impostazione predefinita o sincronizza le password per impostazione predefinita tra tutti i dispositivi.

RememBear

ricordare

RememBear è disponibile come versione beta in questo momento. È disponibile per sistemi desktop Windows e Mac e dispositivi mobili iOS e Android. Gli sviluppatori hanno rilasciato un’estensione per Chrome oltre a quella e promettono di rilasciare presto anche le estensioni per Firefox, Safari ed Edge.

RememBear può essere utilizzato gratuitamente in questo momento nella beta. Il team prevede di rilasciare una versione gratuita, limitata e una versione a pagamento nei prossimi mesi.

Il servizio supporta il set di funzionalità di base supportato dalla maggior parte delle soluzioni di gestione delle password online. Ricorda e inserisce automaticamente le informazioni dell’utente (inclusi i dettagli della carta di credito) e sincronizza i dati su tutti i dispositivi degli utenti.

Il servizio utilizza la crittografia end-to-end (256 bit) per impedire a chiunque tranne l’utente di accedere ai dati. Inoltre, i creatori hanno pagato per una revisione della sicurezza del servizio. La società che ha eseguito la revisione, Cure53, non ha rilevato vulnerabilità critiche. I problemi rilevati sono stati risolti prima del rilascio pubblico della prima versione beta di RememBear.

In una nota a margine, ho provato a installare il programma su un sistema Windows 10 Pro a 64 bit e non ho potuto farlo a causa di una certa dipendenza da un file VC Runtime. È beta e tutto, ma non è comunque un inizio promettente. Tuttavia, ha funzionato bene su una macchina che esegue l’ultima build di Windows 10 Insider.

Viene richiesto di creare un account e un kit di backup alla prima esecuzione su Windows o Mac, ma non su dispositivo mobile. Gli sviluppatori suggeriscono di installare l’app desktop su entrambi i sistemi operativi per creare il kit di backup; può essere utilizzato per riottenere l’accesso ai dati se si dimentica la password principale.

L’applicazione desktop offre di scansionare il PC per le password per aggiungerle al suo database. Puoi importare gli accessi da Chrome, 1Password o LastPass anche quando carichi l’interfaccia principale. Suppongo che questa opzione verrà fornita anche per altri browser una volta rilasciate le estensioni per questi.

Se utilizzi solo l’applicazione desktop, non ottieni la funzionalità di compilazione automatica. Sembra che sia necessario installare l’estensione di Chrome per questo.

Parole di chiusura

RememBear fa molte cose bene; supporta la creazione di un backup della password principale, supporta la crittografia avanzata ed è già stato verificato per problemi di sicurezza.

È un programma beta d’altra parte, e ciò mostra per alcuni aspetti come l’incapacità di installare il programma su un sistema e funzionalità mancanti come password monouso, più opzioni di autenticazione e così via.

Gli sviluppatori devono ancora annunciare come appariranno i piani gratuiti ea pagamento. Molto dipende dal prezzo. Mi aspetto che rientri nella gamma di servizi comparabili come LastPass.