Metti tutte le tue uova (pasquali) in un unico cestino

Metti tutte le tue uova (pasquali) in un unico cestino

Sono ben noto per essere un minimalista del PC. Ho persino fatto un po ‘di storie su questo nel mio libro, Risoluzione dei problemi di Windows 7 al rovescio, che se vuoi continuare a riparare i problemi in Windows, uno dei modi migliori per raggiungere questo obiettivo è continuare a installare software al suo interno. C’è anche il problema che evidenzio che è abbastanza inutile installare software in un sistema operativo che duplica funzionalità già presenti (eccezioni degne di nota sono iTunes e Zune).

Poi c’è il problema di chi ospiti la tua posta elettronica e altri servizi con come la modifica dei documenti online. L’argomento qui è esattamente lo stesso, tuttavia questo riguarda meno il disordine e più l’interoperabilità. È fantastico quando le cose funzionano bene insieme e riunire tutte queste cose insieme con un unico fornitore di servizi può spesso raggiungere questo obiettivo.

Quindi potrebbe non sorprendere sapere che credo anche nell’aderire a un unico provider di backup di servizi cloud, se possibile. Inoltre, consiglierei che questo provider di backup su cloud sia la stessa azienda con cui ospiti la tua posta elettronica, i documenti e tutto il resto online.

Allora perché potresti chiedere se sono così stupido? Solo questa settimana Amazon è diventata l’ultima azienda a riscontrare enormi problemi con i suoi servizi cloud. Inoltre, se volevi che tutto fosse ospitato con Google, per quanto riguarda le preoccupazioni sulla privacy su servizi come Streetview e Buzz e il ripetuto hacking di GMail da parte del governo cinese. Dopotutto, se i cinesi possono hackerare il servizio di posta elettronica di Google, sicuramente può farlo anche qualsiasi altro determinato gruppo.

È logico quindi, logicamente, che se archivi tutto con un unico fornitore che se qualcosa dovesse andare storto il potenziale impatto potrebbe essere astronomico, e sono d’accordo che in uno scenario peggiore (il caso peggiore ovviamente è un molto molto la cosa peggiore che possa mai accadere, mai) sarebbe davvero così.

Tuttavia … I backup online dovrebbero essere proprio questo, backup. Sto ascoltando da un numero crescente di persone che cercano un buon servizio online a negozio le loro fotografie digitali. Che si tratti di Flickr, Google, Facebook o un altro servizio, questo è un approccio terribile. Non dovremmo cercare di farlo mossa le nostre vite all’ingrosso nel cloud, piuttosto dovremmo guardare al cloud solo come un modo per eseguire il backup di tutto con l’ulteriore comodità di poter accedere a quei file da qualsiasi luogo desideriamo.

È qui che vincono servizi come Dropbox e Mozy. Sincronizzeranno automaticamente e in modo invisibile i file sul tuo PC con quelli nel cloud. L’unico problema con questi servizi, e altri come il backup su cloud S3 di Amazon, è che le aziende che li offrono non offrono anche tutti gli altri servizi cloud di cui abbiamo bisogno e che utilizziamo quotidianamente.

In verità, nessun altro lo fa con la possibile eccezione di Microsoft, e anche lì la sua soluzione di archiviazione online completa da 25 GB non è ancora disponibile per gli utenti Windows a causa dei limiti tecnici di dover unire due diverse soluzioni di archiviazione online, Live Mesh e Live Sincronizza, in una singola entità. Accadrà e sarà senza dubbio a posto quando arriverà Windows 8, ma è ancora lontano dall’essere disponibile.

Google è anche peggio, non offre alcun tipo di backup online (a meno che non si contino gli album di foto online di Picasa) e nemmeno Yahoo! eppure qui stiamo parlando di tre dei più grandi fornitori di servizi di posta elettronica, documenti online e cloud per la gestione della vita. Queste sono le aziende con cui dobbiamo immagazzinare tutto, sicuramente.

Ok, ho parlato poco fa di come le cose potrebbero rivelarsi disastrose se mettessi tutte le uova nello stesso paniere, quindi a questo punto dovresti tirare un enorme sospiro di sollievo che non puoi ancora farlo. Direi il contrario. Mettiamo da parte per un momento quel semplice fatto che è molto più facile essere in grado di farlo effettivamente fare cose con i tuoi file e dati nel cloud quando sono tutti archiviati nello stesso posto, questo è ovvio. Ci sono anche importanti vantaggi per la sicurezza e la privacy da considerare.

Questo è che è molto improbabile che accada mai qualcosa di più complesso del furto di nome utente e password. Potrebbe esserci uno strano episodio occasionale di fastidiosa perdita di dati, io stesso ho perso alcune e-mail quando Hotmail si è arrestato in modo anomalo di recente, ma non c’è nessuna delle fastidiose interconnessioni che si ottengono quando si hanno più servizi.

Il risultato è che, in caso di violazione della sicurezza, è sufficiente accedere a un unico servizio e modificare un’unica password. Ma! Ti sento piangere, questo è esattamente quello che farei se uno dei miei tanti servizi venisse compromesso! Implorerei di differire, per il semplice motivo che più servizi utilizziamo nelle nostre vite, più è probabile che utilizzeremo gli stessi nomi utente e password.

Se scopri che uno dei fornitori di servizi cloud che utilizzi è stato compromesso, potresti dover cambiare la tua password Facebook, Twitter, Amazon, eBay e altri perché sono tutti uguali.

Se hai la tua vita online principale in un unico posto, questa, probabilmente la più importante, parte della tua vita può essere tenuta separata perché sarebbe molto più facile ricordare un nome utente e una password diversi se devi ricordarne uno solo per questo e per l’altro per tutto il resto.

Non dimentichiamo che se eBay, PayPal, Amazon o simili vengono violati, proprio come Ashampoo solo questa settimana, devi solo preoccuparti di quanto tempo impiegherà la tua banca a rimborsare eventuali pagamenti fraudolenti effettuati. Se la tua vita tra le nuvole è hackerata, le cose diventeranno molto più complicate.

Ma! E stai iniziando ad arrabbiarti ora posso sentire, “se la mia password Amazon è esposta dovrò anche cambiare la password su eBay, PayPal ecc. Questo è esattamente il punto che volevo sottolineare. Sebbene sia molto probabile che tu debba cambiare la tua password per questi siti, in primo luogo l’impatto sarà quasi immediatamente notevolmente ridotto al minimo poiché molto probabilmente utilizzerai solo una o due carte bancarie su tutti loro, e in secondo luogo i tuoi file personali e la posta elettronica lo faranno essere ancora al sicuro.

Creando la tua vita tra le nuvole, mettendo tutte le cose importanti in un unico posto, stai effettivamente riducendo al minimo il danno che può essere fatto altrove perché quel singolo posto può avere una password separata e molto sicura. Non può esserci invio di spam dal tuo indirizzo e-mail (tutti noi riceviamo spoofing di tanto in tanto), non può esserci alcuna ricerca nei tuoi documenti online per informazioni finanziarie sensibili e puoi riposare molto più piacevolmente la notte.

Credo fermamente, quindi, che ci sia un motivo molto forte da sostenere per Google, Microsoft, Apple e simili per tirare fuori il dito e fornire un servizio olistico basato su cloud per tutti noi. Possiamo quindi fare affidamento su Facebook per farci accedere ai siti Web di shopping (che ancora una volta aiuta a ridurre al minimo i danni poiché c’è meno superficie da attaccare da parte di un hacker) e il risultato finale è che non solo siamo più felici e più sicuri, ma noi ‘ Improvvisamente scopriremo che anche noi abbiamo una vita online migliore.