Opera 22 riceve aggiornamenti silenziosi in background

Opera 22 riceve aggiornamenti silenziosi in background

Quando analizzi come le società di browser più diffuse forniscono aggiornamenti ai sistemi degli utenti finali, noterai che la maggior parte utilizza l’Utilità di pianificazione su Windows per questo.

Questo è il caso di Google Chrome e Firefox, e ora anche del browser web Opera.

Opera Software è stato rilasciato una nuova versione di Opera 22, attualmente disponibile nel canale degli sviluppatori, che viene fornita con questa nuova funzionalità di aggiornamento automatico inclusa.

Come forse ricorderai, Opera in precedenza eseguiva controlli occasionalmente mentre il programma era in esecuzione e ciò potrebbe aver attivato i prompt UAC sul sistema operativo.

Se hai aggiornato o installato Opera 22 su Windows, beneficerai automaticamente della nuova opzione di aggiornamento. L’attività pianificata viene eseguita inizialmente all’avvio del sistema per verificare automaticamente la disponibilità di aggiornamenti.

Opera osserva che può regolare la frequenza dei controlli per ridurre il carico sui server aziendali se dovesse sorgere la necessità di farlo.

aggiornamento automatico programmato di opera

Quando Opera è in esecuzione, verificherà se l’attività è in esecuzione e, in caso contrario, tenterà di eseguirla manualmente. Se ciò non riesce, il browser tornerà al proprio controllo degli aggiornamenti per verificare e scaricare gli aggiornamenti nel sistema.

Quando apri il Task Manager, trovi due trigger configurati per la funzione di aggiornamento automatico pianificato di Opera. Il primo viene eseguito all’avvio del sistema, il secondo ogni giorno alle 9:03. Si noti che il tempo può variare, poiché è stato impostato al momento dell’installazione dell’ultima versione del browser sul PC di prova.

È possibile regolare i valori qui facilmente con un doppio clic sul trigger che si desidera modificare. Si apre una finestra di modifica in cui è possibile modificare l’ora e altri parametri. Qui è ad esempio possibile eseguire l’attività solo settimanalmente o più volte al giorno se lo si desidera.

I trigger possono anche essere disabilitati qui nel caso in cui si desideri utilizzarne solo uno e non entrambi.

Quando l’attività viene eseguita, launcher.exe dalla directory di Opera verrà eseguito con il parametro –scheduledautoupdate.

Gli aggiornamenti silenziosi non sono tuttavia l’unico miglioramento quando si tratta di aggiornamenti. La società nota che invierà gli aggiornamenti come pacchetti quando possibile per ridurre i megabyte che gli utenti devono scaricare per aggiornare il browser.

In precedenza, dovevi sempre scaricare la versione completa di Opera per aggiornare il browser. Ora, quando possibile, scarichi solo i bit modificati per così dire e il browser tenta di installare la patch in questo modo. Se ciò non riesce per qualsiasi motivo, verrà scaricato e utilizzato l’aggiornamento completo.