Trove cerca di domare il sovraccarico di notizie con la cura

Trove cerca di domare il sovraccarico di notizie con la cura

raccolta

Quando si tratta di notizie, uno dei grandi problemi che molti utenti devono affrontare è il rumore. Ci sono così tanti articoli di notizie, rapporti, video e immagini là fuori che è diventato difficile filtrare quelli interessanti da quelli che non ti interessano.

Potrebbe funzionare bene su un sito incentrato su un argomento specifico, ma una volta trattato più di un argomento, potresti dover ignorare alcuni articoli per leggere solo quelli che ti interessano.

Questo è vero per blog come Ghacks, aggregatori di notizie come Reddit o Digg e persino siti come Facebook.

La cosa che si avvicina di più a un puro flusso di notizie di articoli di interesse è secondo me l’RSS. Se ti piacciono i nostri articoli su Firefox, ad esempio, puoi semplicemente iscriverti a quelli e ignorare il resto del sito. E se un sito non offre queste opzioni, i lettori di buone notizie lo fanno.

Per quanto riguarda gli aggregatori di notizie, Reddit sta seguendo un concetto simile con il suo concetto di gruppi. Alcuni gruppi potrebbero essere troppo ampi, ad esempio la tecnologia, ma è qui che entrano in gioco centinaia di altri gruppi legati alla tecnologia.

Raccolta è un nuovo progetto, o meglio un progetto di ricostruzione, che mira a cambiare il sovraccarico di notizie in un modo diverso. Si tratta di un servizio di aggregazione di notizie a prima vista.

Il nome “tesoro” si riferisce a una raccolta di articoli che coprono un argomento. C’è il tesoro di Mozilla Firefox, che copre le notizie di Firefox, un tesoro di politica o uno sulla boxe.

Tutti questi tesori, almeno all’inizio, non sono altro che articoli di notizie filtrati da tutto il mondo. Ciò che rende Trove diverso da molti altri siti è che le persone possono curare i tesori. Se sei un esperto di Firefox – o no -, puoi curare un tesoro di Mozilla Firefox in modo che solo le storie che aggiungi ad esso appaiano su di esso.

L’idea principale qui è che i tesori curati sono mantenuti da persone che amano l’argomento, o almeno sono interessati ad esso, in modo che gli articoli siano pertinenti e interessanti per altri utenti interessati allo stesso argomento.

Anche se a volte può essere così, non deve necessariamente essere così. Prima di tutto, dal momento che chiunque può creare tesori – a condizione che utilizzi l’app iOS in questo momento, poiché è l’unico modo per farlo – non significa necessariamente che debbano essere esperti su un argomento o interessati a affatto. Sebbene questo possa essere risolto con mezzi sociali, può anche portare al problema numero due.

Una seconda preoccupazione che ho è che le persone abusino del potere di essere un curatore. Se guardi il file introduzione al blog postando sul sito di Trove, si nota che alcuni reperti menzionati esplicitamente nella pagina sono gestiti da aziende, organizzazioni o persone che operano nel settore.

Ciò non significa necessariamente che qui troverai pregiudizi o pubblicità nascosta per i prodotti dell’azienda, ma è qualcosa che deve essere monitorato.

La terza preoccupazione che ho è che le scoperte non moderate sono proprio come l’elenco delle notizie sui siti di notizie. La fonte di Firefox, ad esempio, ha elencato dieci articoli, di cui metà trattava Firefox OS, un articolo di The Next Web su Internet Explorer che menziona Firefox solo nella parte “leggi anche” dell’articolo, e solo uno o due articoli che considero stare qui.

Ultimo ma non meno importante, mi rattrista il fatto che Ghacks non sia una delle fonti utilizzate dal sito. Trove sostiene solo i “soliti” sospetti e nient’altro, qualcosa che considero una notizia mainstream.

Verdetto

Quindi, Trove è un servizio di notizie che userò d’ora in poi? No non lo è. La sua concentrazione sulle principali fonti di notizie è problematica, non ci sono praticamente informazioni sui curatori oltre al loro nome e la mancanza di una versione per Android sono tutte questioni che devono essere risolte prima di dare un’altra possibilità.

Per ora, potrebbe funzionare bene per te se sei interessato alle notizie mainstream. Se non lo sei, allora questo non fa per te.